Ambu si sta impegnando a eliminare gli ftalati classificati. In questa pagina troverà maggiori informazioni sia per quanto riguarda i dispositivi medici già esistenti, sia per quelli futuri.

 

Nei dispositivi medici lo ftalato più comunemente utilizzato è il DEHP, classificato nell'Unione Europea come tossico per la riproduzione. Il DEHP viene impiegato come plastificante per ammorbidire i prodotti in PVC. L'esposizione al DEHP può comportare una riduzione di fertilità o può arrecare danni ai feti, i più sensibili all'esposizione, seguiti dai neonati e dai bambini. Ambu è consapevole del fatto che l'uso di alcuni ftalati come il DEHP nei dispositivi medici può destare preoccupazione, specialmente per quanto riguarda i prodotti pediatrici e quelli a diretto contatto con l'utente.

Quindi Ambu si impegna a:

  • sostituire il DEHP in tutti i dispositivi medici entro il 2017

  • scegliere materiali privi di ftalati per la fabbricazione dei nuovi prodotti

  • informare in modo chiaro sui prodotti contenenti DEHP e altri ftalati classificati

Per una panoramica sui dispositivi Ambu e sul contenuto delle sostanze regolamentate dal REACH, CLICCHI QUI.


Questa politica si applica anche alle aziende o alle gamme di prodotti che Ambu potrebbe acquisire. In caso di fusione, Ambu avvierà un progetto per il rispetto di questa politica sugli ftalati entro un periodo di tre anni dall'approvazione formale della fusione.